Panelle e Crocché

36
Furono gli Arabi, dominatori della Sicilia a cavallo tra il IX e l’XI secolo, già esperti gastronomi, ad iniziare a macinare i semi dei ceci per ricavarne una farina che, mescolata all’acqua e cotta sul fuoco, dando vita ad un impasto simile a quello della polenta, aromatizzato con diverse spezie. Nella città di Palermo nasce quindi la prima “panella”, una sottile porzione di questo impasto, che steso in maniera sottile e cotto nell’olio si trasforma in una frittella dal bel colore dorato.
INGREDIENTI: farina di ceci, acqua, sale, prezzemolo, pepe, noce moscata
panelle e cazzilliIl destino delle panelle è condiviso con le crocchè di patate, o “cazzilli”, inseparabili, stanno sempre accanto e talvolta vengono mangiate insieme, nello stesso panino. Le crocché, ritenute meno classiche in quanto derivano dalla combinazione di pochi e poveri ingredienti, rappresentano una delle pietanze di strada più tipiche del palermitano.
INGREDIENTI: patate, margarina, sale, pepe, menta